Internazionalizzazione – Per il Cliente o per Vendere alle Aziende?

Internazionalizzazione aziendale per il cliente

Qualche tempo fa ho gia’ avuto modo di affrontare l’argomento internazionalizzazione e pacchetti pre-configurati: Internazionalizzazione: Pacchetti Pre-Configurati? No Grazie!

Oggi torno sull’argomento internazionalizzazione, esaminandolo per come viene troppo spesso visto da chi fornisce tale servizio.

 

Quello che si nota e’ che c’e’ quasi sempre il “peccato originale“: la cosa viene spesso vista prima di tutto dal punto di vista di chi produce/fornisce servizi e della sua convenienza; spunta il solito metodo, senza considerare che metodi normali in un paese sono totalmente inadeguati in altri.

Un progetto di internazionalizzazione su contratto presume che il cliente ritenga di non avere le competenze adeguate; in quel caso non e’ ovviamente un partnerariato (come sembra che venga spesso “venduto” il servizio), dato che se il cliente ritenesse di avere la competenze …. farebbe da solo.

Se invece la richiesta e’ per uno specialista che lavori assieme al cliente, ogni discorso di metodo da parte del fornitore non ha ragione di essere.

 

In generale, si sente parlare del prodotto standard, ovvero confezionato da chi fornisce il servizio: in poche parole, il solito pacchetto pre-confezionato secondo la “comodita’” del fornitore del servizio, da customizzare poi.

Tale pacchetto viene magari concepito in modo da essere il piu’ universale possibile; segue un adattamento da fare nel modo piu’ lineare possibile.

La domanda che sorge spontanea e’: cosa ha a che fare tutto cio’ con l’internazionalizzazione?

In un mondo in cui il cliente chiede soluzioni altamente customizzate, in cui desidera essere vero partner nel progetto della soluzione …… ragionare cosi’ equivale a tornare indietro nel tempo.

 

Ma non finisce qui! L’internazionalizzazione e’ una disciplina estremamente complessa, che richiede soluzioni radicalmente diverse a seconda del caso.

Ad esempio, che c’azzecca una soluzione per il Centro Europa con una per l’Africa Equatoriale?

Cambiano non solo specifiche e quant’altro, ma anche la cultura, la mentalita’, le richieste normative, la legislazione, l’ambiente, ecc.

 

Comunque sia, e’ fin troppo evidente che le varie proposte dei fornitori del servizio tendono molto spesso ad andare in una sola direzione: il “protagonista” non e’ chi compra il servizio, ma il fornitore; il cliente e’ quasi un after-thought, un inconveniente cui trovare una soluzione, un ”male” necessario.

Bisogna avere il coraggio di dire come stanno le cose: quanto sopra non e’ Internazionalizzazione, ma un surrogato; e’ semplice business vecchia maniera, un volere offrire a tutti i costi un certo servizio.

 

Ps: Quanto scritto va nel senso del diritto di opinione, pensiero, critica, commento, ecc.

One thought on “Internazionalizzazione – Per il Cliente o per Vendere alle Aziende?

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s