Video

Internazionalizzazione di PMI – Convegno dell’Ascom di Padova su Russia ed Est Europa

Il convegno trattera’ della Russia, dell’Est Europa e dei paesi ex sovietici dell’Asia Centrale. Si terra’ il 5 maggio 2016 presso l’Ascom di Padova, come parte del ciclo di corsi e conferenze “Sulla strada per l’Export”, “Percorso guidato sull’internazionalizzazione come opportunita’ di crescita per le imprese”.

Il convegno e’ mirato alle necessita’ delle PMI e comprendera’ una parte su rischi e geopolitica, una sugli aspetti economici, una sulla fiscalita’ ed una sugli aspetti legali; in piu’ delle testimonianze di imprese italiane (case studies).

Orario: 09h00, presso la sede dell’Ascom – Piazza Bardella 3, Padova

Per informazioni ed iscrizioni, contattare l’Ascom di Padova: tributario@ascom.padova.it
 
 

Ps: video su accordo con l’Ascom Padova.

Video

Il Made in Italy e l’Internazionalizzazione

Il Made in Italy e’ un potente fattore di internazionalizzazione, ma il farci troppo affidamento e’ un grave errore: all’estero, i clienti vogliono la dimostrazione che i vostri specifici prodotti e la vostra specifica azienda sono affidabili.

Il recente crollo dell’export di macchine utensili italiane in Russia (nonostante la meccanica italiana piaccia ai russi), crollo che non ha interessato anche la Germania, dimostra che dire Made in Italy non assicura il mercato.

Il marchio Made in Italy puo’ farvi prevalere sulla concorrenza quando i prodotti e le aziende concorrenti sono piu’ o meno in condizioni di parita’.

Quindi l’impresa italiana che vuole fare internazionalizzazione deve dimostrare, sia con il marketing che con i fatti, l’affidabilita’ sia dell’azienda che dei suoi specifici prodotti, nonche’ la flessibilita’ necessaria in ambiente internazionale.

Video

Internazionalizzazione – I Voucher e la Velocita’

Per internazionalizzare ora, e’ assolutamente necessario muoversi con la massima velocita’, sia per recuperare i mercati perduti (ad esempio Russia) che per per arrivare prima di altri nei nuovi mercati.

Problema: in questo momento molte aziende italiane stanno aspettando le sovvenzioni statali – i voucher per l’internazionalizzazione – cosicche’ attori di altri paesi occupano i mercati prima di loro; inoltre, perfino competitors nazionali li battono sul tempo.

L’internazionalizzazione richiede impegno e preparazione, ma soprattutto velocita’.

La “burocratizzazione” e’ il male peggiore per chi vuole internazionalizzare.

Image

Meccanica e PMI – Come fare Internazionalizzazione?

I dati ICE rivelano un crollo dell’export delle macchine utensili in Russia (- 66.3%); soprattutto se confrontati con gli analoghi dati tedeschi (-1.2%), sono indicativi – ed istruttivi per le PMI (Piccole e Medie Imprese).

Questi dati sembrerebbero indicare che nel sistema di internazionalizzazione italiano c’e’ qualcosa che non va; forse e’ troppo burocratizzato?

Le PMI della meccanica, soprattutto quelle venete hanno sempre avuto il vantaggio della dinamicita’ e flessibilita’: dovrebbero tornare sulla strada che hanno sempre seguito con successo e fare leva sulla loro grande dinamicita’.

Video

Export, Internazionalizzazione e Geopolitica

I recenti fatti dimostrano senza ombra di dubbio la necessita’ di non dimenticare le considerazioni di geopolitica e di strategia aziendale ad alto livello: procedere con export ed internazionalizzazione senza avere prima analizzato questi fattori puo’ portare al disastro. Purtroppo, quasi nessuno considera questi fattori.

Bisogna quindi partire dalla geopolitica, cui segue una strategia aziendale adeguata; solo dopo vengono le strategie di internazionalizzazione.

Gli avvenimenti in Grecia, Russia, Tunisia, ecc., dimostrano quanto questo sia fondamentale.